Case a 1 euro anche in Toscana

di Alba D'Alberto Commenta

Comprare case a un euro, al costo di un caffé, adesso è possibile anche in Toscana. Lo racconta il Giornale dopo la pubblicazione della notizia su Montieri un borgo medievale in provincia di Grosseto. Ecco i termini della ricerca di acquirenti. 

L’episodio di Montieri s’inserisce nel solco dei paesi che per evitare lo spopolamento, svendono le proprietà immobiliari altrimenti lasciate in abbandono.

Montieri, piccolo borgo medievale in provincia di Grosseto con meno di 1.300 abitanti e un grosso problema, quello del deterioramento di parte del suo patrimonio immobiliare. Il Comune si è incaricato di fare il monitoraggio del patrimonio immobiliare notando che ci sono una trentina di case semi abbandonate che erano un tempo popolate soltanto il fine settimana, ora invece sono deserte, magari divise tra più eredi ai quali è difficile risalire con certezza.

Si è pensato allora di vendere le case ad un euro oppure ad un prezzo davvero basso, in considerazione dello stato dell’immobile. L’impegno degli acquirenti deve essere legato alla ristrutturarle a proprie spese delle case, per porre fine al degrado immobiliare del paese e – altro problema non da poco – provare a ripopolare il comune. Come spiega Immobiliare.it affrontando la vicenda:

Tecnicamente, però, il comune può intervenire obbligando la vendita dell’immobile solo in caso di rischio per la comunità, dato da edifici pericolanti.

Non è la prima volta che la leva della ristrutturazione venga utilizzata come volano per ripopolare borghi nelle province meno ambite d’Italia: in passato era successo a Salemi e a Gangi, in Sicilia, a Carrega Ligure in Piemonte e a Lecce nei Marsi (L’Aquila). Nel caso di Montieri, però, è possibile comprare a pochi spiccioli anche i capannoni di quella che è stata la più grande miniera di pirite d’Europa, che fino a pochi anni fa dava da lavorare a tutta la comunità: è stata proprio la sua chiusura a determinare il progressivo spopolamento, che si spera di arginare grazie a questi “saldi” immobiliari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>