Condominio moroso senza privacy

di Roberto Commenta

Il condominio in arretrato con il pagamento delle rate condominiali perde la propria privacy. Secondo la legge di riforma del condominio, infatti, l’amministratore può comunicare i dati dei condomini morosi ai creditori non ancora soddisfatti che lo dovessero interpellare. L’amministratore può quindi rendere noti i nominativi dei condomini non in regola con il pagamento della somma dovuta e delle rispettive quote millesimali, al fine di far sapere ai creditori del condominio l’esatta identità dei condomini, che non avendo pagato le rate condominiali, mettono in difficoltà il condominio nel suo complesso.

“Il problema di conoscere i dati dei singoli condomini” – ricorda il quotidiano Italia Oggi in un articolo a firma di Antonio Ciccia – “è nato a seguito della presa di posizione della Cassazione che ha costretto i fornitori del condominio a intentare cause contro i singoli condomini per recuperare quanto dovuto da ognuno: la Cassazione ha escluso il vincolo di solidarietà giuridica. Sul punto era già intervenuto il garante della privacy, con un’apertura alla possibilità di comunicazione dei dati dei morosi”.

Riepilogando la questione il quotidiano ricorda come con nota del 26 settembre 2008 il garante per la protezione dei dati personali ha dato riscontro a un’associazione di categoria in merito agli effetti della sentenza della Cassazione, sezioni unite, n. 9148 del 2008, che “ha ritenuto legittimo, facendo propria la tesi minoritaria, il principio della parziarietà, ossia della ripartizione tra i condomini delle obbligazioni assunte nell’interesse del condominio in proporzione alle rispettive quote. In particolare, la Suprema corte ha sottolineato che l’obbligazione, ancorché comune, è divisibile trattandosi di somma di denaro (…)”.

Ancora, i giudici della Suprema Corte hanno imposto alla ditta esecutrice dei lavori, di dividere il proprio credito nei confronti di ciascuno dei condomini. Ne consegue che per recuperare il credito si dovranno fare tante cause quanti sono i condomini e, pertanto, diviene indispensabile conoscere i nominativi dei condomini e sapere la quota di debito loro attribuibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>