Hong Kong di nuovo a rischio bolla immobiliare

di Roberto Commenta

I timori di un’esplosione della bolla immobiliare non sembrano voler lasciare i confini cinesi. Anzi, a ben guardare quanto elaborato nello speciale curato da Casa24 nella sua edizione online del 13 settembre (il magazine de Il Sole 24 Ore che cura gli approfondimenti sul real estate locale e internazionale), le preoccupazioni sembrano ora concentrarsi prevalentemente sulla più nota regione speciale, Hong Kong. Ma perché il 2012 sta costituendo il ritorno di tali timori?

A rispondere è Paola Dezza, che sul magazine ricorda innanzitutto come la metropoli sia “una delle città più care al mondo per costo della vita e prezzi del mattone. Hong Kong vede, infatti, da un buon decennio salire in maniera vertiginosa il valore del metro quadrato, residenziale in testa.  Ed è proprio per evitare bolle immobiliari che il nuovo leader – eletto a luglio – della città asiatica, Leung Chun-ying, nei giorni scorsi ha lanciato un piano per il rinnovamento immobiliare. Il piano punta infatti a realizzare 65mila abitazioni in 3-4 anni, previa assegnazione dei terreni di proprietà governativa utilizzando la strada della vendita o dell’affitto. L’obiettivo è riconsegnare la città ai suoi abitanti cercando di raffreddare i prezzi degli immobili e consentendo ai residenti di poterli acquistare”.

Un obiettivo di non facile conseguimento, visto anche quanto accaduto nella mainland. “Ma quanto costa comprare casa a Hong Kong?” – ricorda ancora lo speciale – “I prezzi delle zone centrali vanno da 11mila a 17mila dollari al mq (8.700-13.500 euro), mentre in periferia vanno da 2.500 a 10.500 dollari. Le zone che interessano di più gli italiani sono The Peak, molto famosa e densamente popolata, che offre case basse di alto livello. I nostri connazionali puntano anche alla lussuosa Repulse Bay, con spiagge, molte ville e scuole internazionali e a Wan Chai, zona trendy, molto ben servita, abbastanza cara perchè emergente”.

Qualche risparmio più significativo si può invece conseguire nelle zone maggiormente periferiche.

In ogni caso, ecco le nostre previsioni mercato immobiliare Hong Kong 2012.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>