Stati Uniti, nuove costruzioni ai minimi da un anno

di Roberto Commenta

Secondo quanto riferito dal Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti d’America, le costruzioni di nuove abitazioni avrebbero subito un calo maggiore di quanto previsto durante il mese di dicembre, evidenziando come il mercato locale stia facendo sempre più fatica per riprendersi dalle criticità recenti.

Le costruzioni di nuove abitazioni sono infatti calate di 4,3 punti percentuali, per un volume annualizzato pari a 529 mila unità, per il più basso livello mai riscontrato dallo stesso Dipartimento statunitense dal mese di ottobre del 2009 ad oggi.

Come già sottolineato, il risultato è stato anche inferiore alle previsioni formulate da alcuni analisti di primaria importanza, che invece auspicavano un volume annualizzato di costruzioni di nuove case pari ad almeno 550 mila unità nel periodo considerato.

Gli economisti sottolineano come, con le vendite così basse, e un elevato numero di proprietà immobiliari ancora presente sul mercato, la situazione non sarebbe certo favorevole per i costruttori di case.

Per quanto concerne le concessioni delle autorizzazioni per la realizzazione delle nuove case, i dati ufficiali riportano un incremento del 17% dei permessi nel mese di dicembre, a quota 635 mila unità annualizzate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>