Bando progetto Valore Paese – FARI

di Alba D'Alberto Commenta

Il progetto Valore Paese – FARI serve a dare una nuova vita ai fari dislocati sulla costa del Belpaese. Ecco le origini di questo progetto e le modalità di accesso al bando, elencate dall’Agenzia del Demanio. 

L’Agenzia del Demanio, in cooperazione con il Ministero della Difesa e con gli altri Enti territoriali interessati propone, allo scopo di valorizzarli e sottrarli al degrado, la rete dei Fari, beni di proprietà dello Stato situati in contesti di assoluta bellezza e carichi di suggestione. Questi immobili possono essere recuperati e riutilizzati non solo a fini turistico-ricettivi, nel rispetto degli ecosistemi nei quali sono inseriti, ovvero alcuni tra i più straordinari territori costieri italiani. L’obiettivo è quello di valorizzare questi beni partendo da un’idea imprenditoriale innovativa e sostenibile a livello ambientale, come avviene già in Europa, negli USA, in Canada e in Australia. Questi paesi già da tempo hanno sperimentato il modello del lighthouse accommodation: una formula turistica in chiave “green” a sostegno della conoscenza, dello sviluppo e della salvaguardia del territorio.

Inizia con queste parole la presentazione del progetto dell’Agenzia del Demanio che spiega la dislocazione dei fari italiani con una cartina e poi anche con una presentazione di massima: “Il Progetto Fari propone in questa prima tranche 11 beni di proprietà dello Stato, di cui 4 proposti dal Ministero della Difesa tramite Difesa Servizi S.p.A., dislocati in alcune delle più turistiche e suggestive località marittime italiane.”

Secondo Immobiliare.it non si sono fatte attendere le centinaia di manifestazioni di interesse da parte dei privati, che hanno mandato le loro proposte di trasformazione dei fari in ristoranti, centri culturali, resort ed osservatori scientifici. Le concessioni prevedono un investimento complessivo di circa 6 milioni di euro, ma si prevede una ricaduta economica di circa 20 milioni, con oltre 100 nuove assunzioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>