Contenimento consumi energia immobili

di Roberto Commenta

Ha preso il via la procedura di consultazione pubblica finalizzata a pervenire all’ideazione di tecniche di contenimento dei consumi di energia degli immobili della pubblica amministrazione. Entro il 28 febbraio 2013, le amministrazioni pubbliche, i cittadini, la associazioni, gli operatori privati e gli esperti di settore potranno inviare suggerimenti e proposte, potendo in tal modo contribuire al contenimento degli sprechi nell’utilizzo della risorsa energetica.

La procedura è stata avviata dalla comunicazione del Demanio, che sul proprio sito ha dato il via libera alla fase più interessante relativa alla procedura di Consultazione Pubblica sull’efficientamento energetico degli immobili in uso alle amministrazioni centrali e periferiche dello Stato (vedi anche Certificazione energetica “sconosciuta” per una casa su due).

L’Agenzia del Demanio, in collaborazione con Enea e il contributo dei Ministeri dello Sviluppo Economico e dell’Economia e delle Finanze, ha intanto già provveduto a predisporre le prime linee guida finalizzate al contenimento dei consumi di energia elettrica e, di conseguenza, anche al contributo all’obiettivo dell’ottimizzazione della gestione del patrimonio pubblico (con la finalità ultima di supportare le amministrazioni nella corretta gestione e utilizzo degli immobili).

Come abbiamo già avuto modo di ricordare, si avrà tempo entro il 28 febbraio 2013 per proporre suggerimenti e consigli per poter migliorare le linee guida già disponibili. La partecipazione è aperta a tutti: dalle amministrazioni pubbliche ai cittadini, passando per le associazioni, gli operatori privati e gli esperti di settore.

L’invio delle proposte a miglioramento della documentazione “base” potrà essere effettuato inviando un’email all’indirizzo di posta elettronica [email protected]. L’Agenzia del Demanio ricorda come tutte le segnalazioni verranno valutate al fine di predisporre la circolare definitiva, che indicherà misure ed interventi che le amministrazioni pubbliche dovranno adottare, entro il 2014, al fine di contenere i consumi energetici.

Vi terremo aggiornati sull’evoluzione di tale evento, invitandovi a partecipare nel caso possiate contribuire con nuove idee e proposte al perseguimento dell’obiettivo di cui sopra (vedi anche Costo mantenimento casa 2013).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>