Il gossip alla base del movimento immobiliare internazionale

di Alba D'Alberto Commenta

Il mercato immobiliare internazionale si muove grazie al gossip, ovvero grazie alla passione nutrita dai Paperoni del mondo per le case, le ville e le tenute in cui hanno dimorato le “divinità” della musica e del cinema.

Negli Stati Uniti si parla soprattutto della vendita della villa di Petra Ecclestone, di Neverland di Michael Jackson, della fattoria di Bridget Jones e dell’appartamento di Beyoncé a New York.

Forbes ha dato l’annuncio della vendita della villa di Michael Jackson conosciuta come Neverland, la villa in cui il re del pop trascorse gli ultimi mesi della sua vita. La villa, secondo l’agenzia Colony Capital che si occupa di compravendita immobiliare, dovrebbe essere in vendita. Questa società la comprò nel 2008 per 23,5 milioni di dollari ma adesso le valutazioni parlano di 75 milioni di dollari. Il motivo per cui se ne sbarazzano è scontato: l’enormità dei costi di gestione e l’impossibilità di trasformarla in una vera attrazione.

In vendita, come abbiamo detto in apertura, c’è anche la casa di Petra Ecclestone. Stavolta è il Los Angeles Times a dare la notizia della vendita della vendita della casa della figlia del patron della Formula 1. Petra aveva acquistato quei 5 mila metri di casa nel 2011 da un produttore televisivo, l’aveva ristrutturata nell’arco di 12 settimane scegliendo un arredamento molto eccentrico. Adesso sembra sia in vendita per 150 milioni di dollari.

Molto più piccola e molto meno costosa è la fattoria che appartiene a Renée Zellweger, l’attrice che è diventata famosa per aver interpretato Bridget Jones. La sua fattoria si trova nel Conneticut e risale al 1770. Nel 2011 l’attrice aveva già tentato di venderla senza troppa fortuna. Adesso fa un secondo tentativo ed ha anche aumentato il prezzo, chiedendo 1,6 milioni di dollari per 300 metri quadri di casa, comprensivi di biblioteca e piscina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>