L’Expò farà crescere il mercato immobiliare a Milano

di Alba D'Alberto Commenta

Nei primi mesi del 2014 il mercato immobiliare in Italia mostra segni di ripresa dopo anni di calo molto consistente. La domanda di acquisto è cresciuta e l’abbassamento dei prezzi ha permesso al mercato di indicare una ripresa che seppure debole sembra potere continuare per quest’anno. A questi elementi si unisce il fatto che anche le banche sembrano maggiormente propense a concedere credito, anche se non si può dire che sia una grande apertura. In crescita la domanda dei mutui e i venditori sono maggiormente consapevoli del fatto che abbassando i prezzi si hanno maggiori possibilità di vendere.

 

L’aumento delle compravendite si vede in Italia e anche a Milano, dove l’ufficio studi del gruppo Tecnocasa ha rilevato una crescita del 3,4%. A Milano i prezzi si sono abbassati meno che nella media nazionale e la rivalutazione è tra le più alte in Italia. A Milano il prossimo anno ci sarà l’Expò e la città è in trasformazione anche per quanto concerne le costruzioni. Milano con l’Expò 2015 sarà un centro importante e vedrà arrivare molti turisti. Il mercato immobiliare della città potrebbe crescere in alcune aree come quelle dove nasceranno nuove fermate della metropolitana.

In queste aree ci sarà una rivalutazione e i prezzi dovrebbero crescere. In aree come Bicocca e Fulvio testi sono aumentate le richieste di case da parte dei potenziali compratori. La linea metropolitana 5 dovrebbe fare crescere zone come Axum, Sempione e Fiera-Monterosa, che con i nuovi collegamenti diventerebbero più adatte all’acquisto.

Per l’Expò a Milano si aspettano circa 20 milioni di visitatori e si prevede che i turisti spenderanno circa 3,5 miliardi di euro con 1,2 miliardi di euro per la ristorazione. Questi dati stanno movimentando il mercato dei locali commerciali in posti come Quadrilatero, Cordusio, Cairoli e Brera e nelle vie di passaggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>