In aumento del 50% gli affitti turistici

di Alba D'Alberto Commenta

Gli affitti turistici iniziano ad essere particolarmente quotati anche se la stagione, in questo momento, non è ancora decollata. Tuttavia le statistiche parlano di un chiaro +50%.

I prezzi medi degli affitti

Ad analizzare i prezzi richiesti dai proprietari degli alloggi turistici è stato il portale Casevacanza.it che ha messo sotto la lente d’ingrandimento quel che succede nei primi due mesi dell’estate, verificando una crescita rispetto all’anno scorso. A crescere – come spiega Immobiliare.it – sono i budget a disposizione dei turisti: la spesa media prevista per giugno e luglio è cresciuta del 20% rispetto al 2015.

Guardando ai prezzi medi delle singole località rientrate tra le quindici più prenotate di questo periodo, giugno è sicuramente meno caro di luglio. Per il calcolo del costo medio si è preso in considerazione un appartamento per quattro persone. Ed ecco quali sono le località più care e meno care del periodo (sunto di Immobiliare.it).

Dove andare

Per le mete del primo mese d’estate si parte dai 55 euro a notte richiesti a Ugento e Bellaria Igea Marina per arrivare alle più dispendiose San Vito lo Capo, in Sicilia, e San Vincenzo, in Toscana, dove si chiedono 95 euro al giorno. A luglio sale già il prezzo minimo richiesto nella top 15 del mese: in questo caso la località meno cara è Vieste, sempre insieme a Ugento, dove bastano 60 euro a notte, mentre la località più costosa è Villasimius dove la media giornaliera arriva a 125 euro.

In generale, per chi andrà in vacanza, sfruttando la formula della casa in affitto, ci saranno molte opportunità da cogliere in Puglia, la regione che attrae maggiormente e raccoglie il 18,2% delle preferenze. A seguire ci sono Toscana, Sardegna, Emilia Romagna e Liguria, con percentuali che superano il 10% del totale.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>