Bonus ristrutturazioni al 50%

di Roberto Commenta

Il decreto sulla Crescita sta apportando alcune interessanti novità in materia di sviluppo economico e, in particolar modo, sul fronte delle variazioni alle attuali normative in tema di edilizia. Tra le principali novità in materia, vi è sicuramente la possibilità di godere di un incremento – pur transitorio – del bonus fiscale sulle ristrutturazioni edilizie, che il governo vuole incrementare dall’attuale quota del 36% alla futura e provvisoria soglia del 50%.

In altri termini, fino al 30 giugno 2013 il bonus per le ristrutturazioni edilizie, da applicarsi in sede di dichiarazione dei redditi e di conseguente pagamento dell’imposta sui redditi delle persone fisiche, prevede la possibilità di usufruire di un’agevolazione ben maggiore (il 50%, appunto) da imporsi altresì su un tetto di spesa che risulta essere sostanzialmente ben più elevato (pari a 96 mila euro, contro i precedenti 48 mila euro).

Di contro, è pur vero che il bonus su tale livello è maggiorato per un solo anno, e che al termine del 30 giugno 2013, pertanto, il livello tornerà su soglie precedenti. È altrettanto vero che il bonus va altresì a inglobare quello sull’efficienza energetica, che pertanto passerà dal precedente 55% all’attuale 50%, in riferimento alle spese sostenute dal primo gennaio al 30 giugno 2013.

BONUS E AGEVOLAZIONI ACQUISTO PRIMA CASA

Ma non solo, poiché in tema di edilizia, il governo ha anche introdotto una utile esenzione dell’imposta municipale unica per i primi tre anni, sugli immobili che le società di costruzione non sono riusciti a vendere.

BONUS COMUNI SULL’IMU

Questa e altre novità potrebbero condizionare parzialmente il futuro del mercato immobiliare e, in particolar modo, alcuni settori ad esso strettamente collegati, come ad esempio quello relativo ai lavori di ristrutturazione e di investimento eco-energetico. Continueremo a monitorare l’evolversi della situazione, aggiornandovi su eventuali sviluppi ulteriori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>