La via italiana alle rinnovabili, se ne discute in un convegno Luiss

di Virginia Alimenti Commenta

Sono sempre di più coloro che pensano al fotovoltaico come possibile soluzione per un’energia pulita per le proprie case. E se da un lato ad attrarre verso questa soluzione è il rispetto per l’ambiente, dall’altro spaventa la spesa, ancora poco competitiva e sostenibile per i più. Un problema, dunque, che interessa sia i locatori di appartamenti quanto gli inquilini. Il Gruppo di Ricerche Industriali e Finanziarie “Fabio Gobbo”, insieme con i membri dell’Osservatorio per la Sostenibilità e le Energie Rinnovabili, ha organizzato – per mercoledì 6 luglio alle ore 14,30 – un convegno dal titolo “La via italiana alle rinnovabili: scenari di sviluppo dopo il Decreto”. Sarà certamente un’occasione per saperne di più. La mattinata di studio si svolgerà a Roma presso la “Luiss Guido Carli” in viale Romania 32.

La giornata seminariale prenderà in esame il decreto legislativo di recepimento della Direttiva 2009/28/CE che ha segnato l’inizio di un radicale cambiamento nelle regole e nei meccanismi di incentivazione relativamente alla produzione di energia da fonti rinnovabili. In particolare, i due elementi principali della nuova impostazione sono dati dal raggiungimento del target comunitario (direttiva 20-20) del 17% di energia prodotta da fonti rinnovabili sul consumo finale e dal controllo degli oneri sostenuti da consumatori e imprese. La riforma ha toccato, come primo settore, il fotovoltaico: è avvenuto con l’emanazione del decreto ministeriale relativo al cosiddetto IV Conto Energia, dopo un intenso periodo caratterizzato da vivaci polemiche nate tra istituzioni, operatori del settore e associazioni. E proprio partendo dall’intensa fase di confronto che si è aperta, il seminario vuole approfondire gli aspetti positivi e le criticità seguite all’emanazione del decreto. La mattinata, così, si soffermerà sugli aspetti problematici della nuova disciplina relativi tanto al quadro regolatorio delle fonti rinnovabili quanto al rapporto tra le politiche per le rinnovabili in fase di attuazione e la strategia economica, energetica e ambientale all’interno della quale devono essere valutate. Dopo il saluto del Rettore della Luiss Massimo Egidi, interverranno, tra gli altri, Cesare Pozzi, Coordinatore del GRIF “Fabio Gobbo”; Luca Mazzoni, Amministratore Delegato Protos S.p.A.; Gian Maria Gros-Pietro, Direttore del Dipartimento di Scienze Economiche e Aziendali e del Master in Management e Regolazione per l’Energia Sostenibile della LUISS “Guido Carli”; Vasco Errani, Presidente della Regione Emilia-Romagna e della Conferenza dei Presidenti delle Regioni; Gianfranco Miccichè, Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio con delega al CIPE.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>