A quanto si vende la casa delle vacanze di Obama?

di Alba D'Alberto Commenta

Il fine settimana deve essere dedicato alla ricerca delle occasioni, a quelle case che soltanto i Paperoni del mondo possono permettersi, a quelle case che, essendo di proprietà dei VIP, muovono il mercato internazionale.

Tra le case dei VIP che possiamo trovare come occasioni del fine settimana c’è anche la casa delle vacanze di Barack Obama. Il presidente americano, forse impegnato in attività più importanti su vari fronti di guerra, non sente l’esigenza di prendersi una pausa.

I presidenti americani, ad ogni modo, quando riescono ad andare in vacanza, non scelgono il campeggio ma si concedono delle viste mozzafiato in case splendide. Barack Obama ha una residenza estiva, una villa, alle Hawaii ed ha deciso di metterla in vendita su LuxuryEstate.com. Nell’annuncio si spiega che è la casa estiva del Presidente e della sua famiglia.

La villa presidenziale si sviluppa su due piani ed ha una superficie complessiva di 1000 metri quadrati. A livello topografico diremo che è posizionata davanti alla spiaggia di Kailua, che è uno dei territori più suggestivi delle Hawaii. La villa presenta 13 camere da letto e 15 bagni. Ci son o delle foto che mostrano tutti i dettagli interni ed esterno.

La camera da letto principale è enorme. Su Immobiliare.it scherzano dicendo che può essere considerata un appartamento a parte rispetto alla villa. Di certo attrae l’attenzione la piscina, una delle più belle degli Stati Uniti.

La cucina è molto grande ed è stata ristrutturata di recente. I bagni sono rifiniti in marmo e anche la sala da pranzo è imponente. È stata costruita nel 1998 la villa e non è di proprietà presidenziale. Obama l’affitta per le vacanze ma l’affittuario dà lustro all’immobile che è stato piazzato sul mercato al prezzo base di 10.500.000 dollari, più o meno 8,1 miliardi di euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>