Il mutuo per chi vuole comprare una casa all’asta

di Alba D'Alberto Commenta

Comprare una casa all’asta vuol dire anche risparmiare parecchio sul prezzo d’acquisto. Di negativo c’è che bisogna rispettare molte regole e le lungaggini della burocrazia. Fortunatamente le cose stanno cambiando e vista la partecipazione sempre più nutrita alle aste immobiliari, crescono anche le proposte di mutuo ad hoc. 

Le case vendute all’asta in genere derivano dall’imposizione di ipoteche e garanzie sulla casa, così quando un proprietario non riesce più a pagare la sua proprietà va all’asta ed è affidata per questo al tribunale competente sul territorio. Il prezzo che viene stabilito è ispirato all’equo compenso ma si cerca anche di fare in modo che i soldi ricavati dalla vendita arrivino a soddisfare tutti i creditori.

Per questo motivo è facile che il prezzo di partenza di una casa venduta all’asta sia più basso del solito. In più ogni volta che l’sta va deserta e quindi non ci sono offerte, il prezzo è ribassato ulteriormente del 10 per cento. Per comprare una casa all’asta e quindi risparmiare, bisogna però offrire una garanzia di liquidità, versando delle cauzioni che nel momento in cui la casa non è aggiudicata, sono restituite.

Per chi non riesce a garantire il totale della somma dovuta in caso di acquisto al momento dell’asta ci sono anche dei mutui pensati proprio per questa attività. Uno lo propone Unicredit che informa i clienti sulle ante disponibili lasciando poi a loro la celta della partecipazione. In questo caso si parte con la valutazione dell’immobile ed è l’istituto di credito a curare i rapporti con il custode dell’immobile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>